16/08/2017 | 08:53

A causa della pioggia Divide ha deciso di rimanere nella città tedesca ancora un giorno, ma l'acqua non ha dato tregua anche nella 24 ore successive. Una buona occasione per rilassarsi dalla frenesia del viaggio e prendere una pausa.


Una veduta di Amburgo


Dal Mondo. Dato il disastro meteorologico di ieri con una pioggia praticamente costante, ho ben pensato di regalare alla città una seconda opportunità, per far sì che si scoprisse in tutta la sua bellezza, e potessi godermela quel tanto che basta per apprezzarla.
  
Macché, nulla da fare, oggi ha piovuto più di ieri. Peccato, perché da quel poco che ho potuto ammirare, Amburgo è veramente carina.
  
Dopo otto giorni trascorsi con un ritmo quasi frenetico (non voglio mai dimenticare che sono comunque in vacanza, quindi lungi da me lamentarmi) finalmente mi sono concesso un giorno a rallentatore, con una ora in più nel letto, ammirando il tettuccio dell'auto, che per inciso mi sono accorto avere ancora impigliati i peli del cane del vecchio proprietario (come hanno fatto ad arrivare fin lassù non l'ho ancora capito) ho fatto colazione in un bar (sebbene non esista, voglio adoperare questo termine perché siamo uno dei pochi popoli che ha un verbo per il pranzo, per la cena, ma non per la colazione), ho visitato due chiese, che già iniziano a evidenziare delle differenze architettoniche da quelle del sud Europa e ho mangiato a un All you can eat.
  
Immagino già che mi odierete per ciò, ma rincaro la dose: in questo viaggio ci andrò più volte, perché è un ottimo modo per mangiare solo una volta al giorno, anziché due, dimezzando quindi il costo. Non sarà il massimo in termini di qualità, e neanche di digestione, però il mio è un viaggio di adattamento, non di comfort.
  
Ciò che più sto imparando da questa avventura è godere di ogni esperienza, positiva o negativa, e concentrarmi sull'essenza degli elementi e dei momenti, senza badare al loro contorno, agli imprevisti e alle difficoltà. È stato così che un triste giorno di pioggia che mi ha impossibilitato a vedere una grande città come Amburgo si è trasformato in una bella giornata di relax, in cui ho ricaricato le pile e ho pensato alle esperienze realizzate nei giorni precedenti, a quelle che ancora mi attendono e a quanto lontano sia già arrivato dalla mia Madrid.
  
Domani andrò ancora più lontano, si entrerà nel vivo del viaggio, si toccheranno i paesi scandinavi: il piatto forte del viaggio.




Una chiesa della città tedesca
L'interno di una chiesa di Amburgo
Il pasto all you can eat
Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |