Sei in » Sport » Calcio
02/01/2017 | 09:40

Il Chelsea guida il campionato di calcio inglese: con Antonio Conte in panchina i blues hanno conquistato 13 vittorie consecutive e sembrano non volersi fermare pių. Il tecnico leccese č osannato a Londra: i suoi modi di fare hanno conquistato tutti.


Antonio Conte guida il Chelsea


Dal Mondo. Antonio Conte, nato a Lecce, di certo non lo scopriamo oggi. Un passato da calciatore, centrocampista, un presente da allenatore, un futuro certamente stellare. E sì perché mister Conte sta facendo faville alla guida di uno dei più prestigiosi club inglesi, il Chelsea, gloriosa squadra londinese in vetta al campionato più bello del mondo, la Premier League.
 
I blues, infatti, sono letteralmente ai piedi del tecnico salentino che a suon di duri allenamenti, urla in campo e movimenti tarantolati, ha dato una scossa a una squadra che, ad inizio stagione, sembrava in crisi di idee. Solo 3 vittorie nelle prime sei giornate di campionato, un ciclo tremendo chiuso con una batosta per 3 a 0 rimediata contro l’Arsenal.
 
La magia di Antonio Conte, proveniente dalla panchina della Nazionale Italiana di Calcio con la quale avrebbe meritato più fortune nei campionati europei in Francia, sembrava essere estranea alla terra della Regina. E invece Conte è come un diesel: ha bisogno di carburare, lui e i suoi uomini.
 
Da un possibile esonero, allora, ecco una marcia trionfale. Una scalata fatta di tredici vittorie consecutive in campionato che ha portato la squadra del presidente Roman Abramovich in testa alla classifica. 30 gol fatti, solo cinque quelli subiti negli ultimi 13 turni. Un record storico per il club dell’esclusivo distretto di Londra.
 
Il nome di Conte da Lecce è adesso venerato dall’altra parte della Manica: tifosi, avversari e soprattutto i criticissimi tabloid inglesi sono ormai stregati dal tecnico che in campo dà spettacolo. Non solo la sua squadra gioca un calcio bellissimo da ammirare, concreto e cinico, ma lui guida i suoi uomini sgolandosi per 100 minuti. Corse da una parte all’altra della panchina, strattoni, urla, persino calci a qualche bottiglietta se qualcosa va storto in campo.
 
In Italia il Conte-show lo abbiamo conosciuto: sia da giocatore che da allenatore non è mai riuscito a trattenere le emozioni del momento. Alla Juventus la sua consacrazione da tecnico, prima dell’avventura spericolata in Azzurro.
 
Adesso è scoppiata la mania tra i sudditi della Corona, non apprezzata soltanto dallo Special One Jose Mourinho, il quale al termine della gara tra Chelsea e Manchester United terminata 4 a 0 ha provato a spiegare a Conte che esultare di gusto al poker era segno di poco rispetto. Poco da fare, però, Antonio Conte è fatto così. Prendere o lasciare.
 
I tifosi dei blues adesso se lo coccolano tutto: il Chelsea è al primo posto con 49 punti, a +6 dal Liverpool. La stampa inglese descrive la compagine come ‘perfetta’ e la domanda che si fanno tutti è solo una: chi può fermare il Chelsea di Antonio Conte da Lecce?






Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |