Sei in » AttualitÓ
22/04/2017 | 17:05

Circa un miliardo di persone, in quasi 193 Paesi, oggi organizzeranno appuntamenti e iniziative in occasione della Giornata della terra, giunta alla 47esima edizione. Una sola voce univoca contro l'inquinamento e le minacce causate dai cambiamenti climatici.


Fiori in esposizione per la giornata della terra (ph. Carola Colella)


Dal Mondo. Tutto il mondo scende in campo per difendere l'ambiente, tutelando le risporse naturali – oggiogiorno sempre più sovrasfruttate – e difendendo il Pianeta dalle minacce causate dai cambiamenti climatici. Questi i temi protagonisti della 47esima Giornata della terra, la pìù grande manifestazione ambientale volta alla sua salvaguardia che, come obiettivo, si pone di diffondere nell'arco dei prossimi tre anni una sorta di “alfabetizzazione” sui temi chiave; ciò affinché tutti possiamo avere diritto ad un ambiente sano e sostenibile. Partecipano all'evento un miliardo di persone in circa 193 Paesi. Un univoco grido ad alta voce contro l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, di migliaia di piante e specie animali, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili.

A livello locale, nel Salento, nemmeno mancheranno le iniziative. Stamattina, ad esempio, in piazza Sant'Oronzo, c'erano dei veri e propri allestimenti. Piante e fiori nel cuore del capoluogo salentino per sensibilizzare tutti i cittadini e renderli partecipi alla giornata. Molto bella anche la programmazione messa in piedi da “La Casa dei Pollicini” con appuntamenti al mattino e pure nel pomeriggio.

Quest'anno Earth Day Italia vuole lanciare un messaggio forte e di stimolo nei confronti di tutte quelle politiche che, cavalcando il generale clima di sfiducia e rabbia, alzano muri e continuano a sfruttare senza remore le risorse naturali”, spiega Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia, in un articolo ANSA della sezione A&E Green Economy. Tutti, ma proprio tutti, hanno il diritto etico a un ambiente sano, equilibrato e sostenibile.

La Giornata della Terra si basa saldamente su questo principio. Alcuni cenni storici: il 22 aprile del 1970, 20 milioni di cittadini americani - rispondendo a un appello del senatore democratico Gaylord Nelson - si mobilitarono in una storica manifestazione a difesa del nostro pianeta. Lo spirito di quel grandissimo evento, allora, vuole rivivere nei giorni nostri. Concetti come salvaguardia e soprattutto sviluppo sostenibile (ovvero il diritto delle generazioni future a godere delle attuali risorse ambientali) non possono e non devono, infatti, mai passare di moda.




Gli allestimenti in Piazza Sant'Oronzo (ph.Carola Colella)
Giornata mondiale della terra a Lecce (ph. Carola Colella)
Giornata mondiale della terra a Lecce (ph. Carola Colella)
Nel centro di Lecce la giornata mondiale della terra (ph. Carola Colella)
Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |